Melodie dell’Istria e del Quarnero

Melodie dell'Istria e del Quarnero (MIK - Melodije Istre i Kvarnera), il festival di musica leggera, fondato nel 1964 come il Concorso per le Melodie del Quarnero, e nel 1969 è stato denominato con il nome odierno. Il festival non era attivo dal 1987 al 1992, e non ha avuto luogo nemmeno nel 2001. Si basa sulla cura dell'espressione musicale della scala istriana e del dialetto ciacavo dell'Istria, del Quarnero e delle isole dell'Adriatico settentrionale.

Si tiene ogni anno in giugno, come un festival itinerante in una decina di paesi dell'Istria e del Quarnero. Verso la fine del 1963 è stato bandito il concorso, con il quale si voleva incitare i giovani e non affermati compositori, scrittori di testi musicali, autori di musica leggera e altri. Anche se il concorso era aperto anche ai testi in lingua italiana, non è pervenuto nemmeno un testo in italiano. La giuria ha scelto 18 composizioni. Il primo festival ha avuto luogo dal 22 al 23 maggio 1964, con il nome Rijeka '64. Anche se in quei tempi il festival d'Abbazia era già una manifestazione regolare, MIK ha dimostrato la vitalità con un passo coraggioso in altre località (nel 1966 ha avuto luogo il 9 giugno a Pola, e il 10 e l'11 giugno a Fiume); l'anno a venire è diventato una manifestazione itinerante e d'allora fino al 1969 si teneva a Fiume, Segnacco, Portore, Laurana e Abbazia. Con l'inserimento dell'Istria nel titolo la manifestazione itinerante è stata allargata alla penisola, cosicché il festival più lungo era ospite di 16 località. Accanto alla promozione dei musicisti istriani e quarnerini, il festival aveva l'intenzione di stimolare le attività folkloristiche e amatoriali, però anche di promuovere i valori gastronomici e turistici della regione. Accanto ai paesi citati, MIK ha avuto luogo anche a Zaule della Liburnia, Val di Vino, Medolino, Arbe, Castua, Laco, Dignano, Cittanova, Parenzo, Pisino, ecc. Dopo il 1986, dopo aver avuto luogo verso la fine di settembre a Pisino, Castellier di Visinada, Buie, Val di Vino e Fiume, a causa delle circostanze finanziarie e organizzative, MIK s'è spento. Il nuovo ciclo ha avuto l'inizio nel 1991, quando a Fiume è stata allestita la retrospettiva delle composizioni più note dei MIK precedenti, e subito dopo è stata iniziata la rinnovazione del festival organizzata da Milka Čakarun Lenac, Mirko Cetinski, Andrej Baša e altri. È stata mantenuta la continuità delle indicazioni programmatiche, il termine e il carattere itinerante della manifestazione. Al concorso del 1992 tra un centinaio di lavori pervenuti sono stati scelti 18. Il primo MIK rinnovato ha cominciato il 15 giugno 1993 nell'Arena di Pola. Le città ospitanti erano anche Umago, Arbe e Fiume, dove il 19 giugno è stato tenuto il concerto finale. Sulla promozione tramite il festival, degli autori e degli interpreti della musica leggera dall'Istria e Quarnero testimoniano i dati su 629 canzoni eseguite, 193 interpreti, 45 città e comuni, 291 serate del festival. Tra gli interpreti dall'Istria con il maggior numero di esecuzioni ci sono Lidija Percan, Mirko Cetinski, Vesna Nežić-Ružić, → L. Budicin Manestar, Radojka Šverko, Sergio Pavat e Angelo Tarticchio; tra gli autori con il maggior numero di canzoni eseguite ci sono Nello Milotti, Bruno Krajcar e Bruno Zahtila, e i parolieri Daniel Načinović, Ljubica Bestulić e Livio Morosin. Il 40-esimo festival aveva luogo dal 18 al 26 giugno a Lussin Piccolo, Dignano, Zaule della Liburnia, Buccari, Veglia, Albona e Fiume.

 

BIBLIOGRAFIA: S. Mrkić-Modrić, Melodije Istre i Kvarnera (1964–2004), Rijeka 2004.

A. Baša