Lazarini (Lazzarini)

Lazarini (Lazzarini), famiglia nobile veneziana, presente nel XVII sec. in alcune città dell'Istria. Ad Albona possedeva il palazzo costruito nel XVI sec. Si imparentò con la famiglia nobile albonese Battiala, inoltre diventata erede legale, accettata formalmente nel 1925 dall' autorità italiana.

I Lazarini albonesi avevano un possedimento nelle vicinanze della chiesa a S. Martino. Nel XVIII sec. vengono nominati nei registri della città di Pola: il medico Antonio, i chirurghi Andrea, Bortolo e Zuanne, il guardiano di S.Francesco Girolamo, l'avvocato e cancelliere vescovile Lazzaro, per il quale è riportato che è nato a Mestre vicino Venezia. Dal XIX sec. è conosciuto il ramo famigliare albonese dei Giacomo, filantropo, podestà, rappresentante nel parlamento viennese, fondò nel 1871 la Società operaia di mutuo soccorso. Giuseppe fu il portabandiere della bandiera istriana all'inaugurazione del monumento a Dante a Firenze. Giuseppe (Albona, 1872 - Roma, 1956), incoraggiava i lavori riguardo il miglioramento dell'Arsa e del Quieto. Nicolò (Albona, 1883 - Milano 1957), organizzò lavori agricoli. Tommaso (Albona, 1883 - Albona, 1955), medico a Montona ed Albona, fondatore dell'ospedale albonese nel 1925, Vittorio (Venezia, 1866 - Padova, 1957) storico e paleografo, professore universitario a Padova, si occupò di storia istriana e dalmata.

 

BIBLIOGRAFIA: A. Gorlato, Vittorio Lazzarini, AMSI, 1961, 9; F. Semi, Istria e Dalmazia: uomini e tempi, I, Istria e Fiume, Udine 1992; D. Alberi, Istria: Storia, arte, cultura, Trieste 1997; S. Bertoša, Život i smrt u Puli. Starosjeditelji i doseljenici od XVII. do XIX. stoljeća, Pazin 2002.

S. Bertoša