Lussin Piccolo

Lussin Piccolo, città, porto e centro amministrativo dell'isola di Lussino, il maggior abitato isolano croato (44°32'N; 14°28'E); 6296 ab. (2001), la Regione Litoraneo - Montana. Situato sul fondo a sud est dell'insenatura ampia e ben protetta.

Verso la fine del XIII sec. gli immigranti croati hanno fondato Piccolo Villaggio (poi Lussin Piccolo), che era di carattere spiccatamente agrario e zootecnico. Con l'affievolirsi del potere di Ossero verso la fine del XVII sec. comincia a svilupparsi in modo autonomo. Dagli inizi del XVIII, con un impeto maggior si sviluppava la nautica e la cantieristica, che raggiungono l'apice con l'arrivo dell'Austria al potere (Litorale austriaco). Verso la fine del XIX sec. il crescente sviluppo delle navi a vapore ha portato alla crisi la costruzione navale e la nautica di Lussino, che ha cominciato a volgersi sempre di più al turismo, specialmente quello sanitario, che gli ha portato il rinascimento economico (nel 1885 è stato fondato il Club turistico, e nel 1887 si costruisce il primo albergo, Vindobona). Lo sviluppo della città dopo la II guerra mondiale è segnato dal turismo, dalla cantieristica e dalla nautica. Nel 1958 è stata fondata la società nautica Lošinjska plovidba, nell'ambito della quale dal 1973 è attivo il cantiere. Oggi, Lussin Piccolo è uno dei centri principali turistici e nautici nell'Adriatico orientale, e ha una ricca offerta di posti letto e di altri contenuti turistici. La chiesa di San Martino è dal XV sec., e in seguito è stata ristrutturata; nel centro del paese c'è la chiesa parrocchiale della Madonnina dal XVII sec.

BIBLIOGRAFIA: N. Stražičić, Cresko-lošinjska otočna skupina, Otočki ljetopis, 2, Cres–Lošinj 1975; M. Mirković, Procvat Lošinja; I. Blažević, Povijest turizma Istre i Kvarnera, Opatija 1987.

V. Kos

Slike


Komentari

    Trenutno nema objavljenih komentara.

Ostavi komentar

* Slanjem komentara prihvaćate Pravila obrade Vaših osobnih podataka (e-mail i IP adresa). cancel reply


Literatura

N. Stražičić, Cresko-lošinjska otočna skupina, Otočki ljetopis, 2, Cres–Lošinj 1975; M. Mirković, Procvat Lošinja; I. Blažević, Povijest turizma Istre i Kvarnera, Opatija 1987.

Slučajna natuknica

Boljun