Bagnole

Bagnole, abitato litoraneo sull'omonima insenatura nella parte meridionale dell'Istria occidentale, nel comune di Medolino, 6 km a sud-est da Pola (44°50′N; 13°53′E); 902 ab. (2001). L'abitato è  collocato tra le baie Solina e Paltana (o baia Bagnole). La costa è ben sviluppata, con la pineta. L'economia è basata sul turismo, sulla pesca, sull'ostricoltura, e la produzione di piccoli natanti.

Nell'insenatura Canaletto vi si trovano i resti della chiesa di San Nicolò con tre absidi semicircolari e nartece. Le mura esterne della chiesa sono state ornate con le lesene interne, che portano l'arco di trionfo, e restringono l'apertura absidale. Tra i resti sono stati trovati due capitelli, in base ai quali, considerando il piano e il lastricato, la struttura è stata datata tra il VII e VIII sec. Bagnole sono un paese di pescatori con il porto protetto dalla costituzione geomorfologica, e i suoi abitanti consumano quotidianamente i frutti di mare e il pesce. Quasi ogni casa offre ai turisti la camera o l'appartamento, ed è possibile trovare l'alloggio nella pensione e nel campeggio nella baia di Centenara. Sono numerose le baie, le penisole, le spiagge naturali, e v'è una ricca offerta di contenuti sportivo - ricreativi (campi da tennis, sentieri per le passeggiate e il ciclismo,  noleggio delle barche a vela o a motore), come pure di altri sport sull'acqua e specialmente la pesca. Nelle vicinanze vi è il marina di Pomer.


BIBLIOGRAFIA: B. Marušić, Dva nova spomenika zgodnjesrednjeveške arhitekture iz Južne Istre, Arheološki vestnik, 1956, 1–2; A. Šonje, Bizant i crkveno graditeljstvo u Istri, Rijeka 1981.
Đ. Fabjanović

http://www.tzom.hr/