La leggenda di Veli Jože

Veli Jože. Probabilmente la maggior parte di voi ha sentito parlare di Veli Jože, personaggio principale dell'omonimo romanzo di Vladimir Nazor. Questo scrittore, alcuni decenni fa, raccogliendo materiale per le sue storie raggiunse una buona conoscenza dei miti e dei racconti popolari istriani, sui quali si soffermò a lungo.

Mentre soggiornava a Montona (Motovun), notò lungo la strada un ragazzo grande e robusto che portava sulle spalle un tronco di dimensioni considerevoli. Nazor era entusiasmato dalla sua statura fiera e dalla gioia e dalla felicità scolpiti sul suo volto, e lì gli venne l'ispirazione per il racconto. Stando alla leggenda, l'Istria in passato era abitata da un infinito numero di giganti, oltre che dalle persone comuni, ma quest'ultimi, invidiosi e malvagi, avvelenarono i giganti, lasciandone vivo uno in ogni città per poter approfittare dei suoi servizi. Così i giganti coltivavano i campi, domavano le belve feroci e facevano i lavori più duri, che gli umani disdegnavano e disprezzavano.

Veli Jože apparteneva ai montonesi, ma essi non si comportavano bene nei suoi confronti, e il massimo che il gigante poteva fare per ripicca era scuotere il campanile di Montona. Un giorno fu mandato a Venezia, sulla nave conobbe il galeotto Elia, che gli insegnò il significato della libertà. La galea affondò nella tempesta, Jože scappò al naufragio ed emergendo sulla costa istriana cercò gli altri giganti, esortandoli a ribellarsi. Si decisero a farlo, ma gli umani riuscirono a mettere delle discordie tra di loro e a dividerli corrompendoli con oro e vino. Tutti tornarono a essere servitori presso le città, a eccezione di Veli Jože, che si trasferì sui monti in attesa di un momento migliore e opportuno per guadagnarsi la libertà.

BIBLIOGRAFIA: Davor Šišović, Veli Jože, Franina i Jurina, 2004., 26- 27.

R.

Slike


Komentari

    Trenutno nema objavljenih komentara.

Ostavi komentar

* Slanjem komentara prihvaćate Pravila obrade Vaših osobnih podataka (e-mail i IP adresa). cancel reply


Literatura

Davor Šišović, Veli Jože, Franina i Jurina, 2004., 26- 27.