Il cirillico, croato

Il cirillico, croato (cirillico occidentale, cirillico bosniaco, alfabeto croato), uno dei tre alfabeti del Medioevo croato che giunse ai croati da sud, dalla Macedonia, durante i secoli XI e XII e che ha acquisito caratteristiche morfologiche e ortografiche distinte.

Sulle iscrizioni glagolitiche nella transizione dall'XI al XII secolo (i frammenti di Knin e Plastovo, rinvenuti vicino a Knin, ovvero a Scardona) si distinguevano anche le lettere in cirillico. La prova della diffusione del cirillico croato fino all'Istria centrale è il frammento di Supetar (XII secolo), uno dei rinvenimenti glagolitici più vecchi in Istria. È stato trovato a San Pietro in Selve. La sua prima riga è scritta in cirillico e la seconda in glagolitico. Verso la fine del XV secolo il copista Šimun Greblo ha usato il cirillico bosniaco per scrivere il colofone della raccolta di sermoni Kvarezimal.

BIBLIOGRAFIA: B. Fučić, Supetarski ulomak, Slovo, 1988, 38.

V. Martinović

Komentari

    Trenutno nema objavljenih komentara.

Ostavi komentar

* Slanjem komentara prihvaćate Pravila obrade Vaših osobnih podataka (e-mail i IP adresa). cancel reply


Literatura

B. Fučić, Supetarski ulomak, Slovo, 1988, 38.