Centrali elettriche

Centrali elettriche, impianti per la produzione di energia elettrica. La prima centrale elettrica a corrente continua esisteva già nel 1880 all'Arsenale di Pola, e nel 1882 l'azienda di P. Marchesi a Dignano (Vodnjan) usava due locomobili (macchine a vapore) con generatori a corrente continua per le proprie necessità industriali e per l'impianto d'illuminazione, e così fu la prima in Istria a vantare l'illuminazione elettrica. Fu attiva fino al 1928. Nel 1890 entrò in funzione la seconda centrale elettrica di forza minore per le necessità del teatro e del Caffè Miramare, costruita e montata dalla fabbrica di macchine elettriche Egger di Vienna.

La fonte locale di energia elettrica era in funzione nel 1892 all'Hotel Imperial. La prima pietra della prima centrale elettrica pubblica è stata posta a Pola nel 1900. Progettata da J. L. Münz, si trovava nel luogo dell'odierna sede centrale dell'Elektroistra. Tre generatori vennero testati il 29 gennario, e il 21 giugno 1904 furono allacciati alla rete. Uno era adibito alla propulsione del tram, e due per l'illuminazione pubblica e l'elettrificazione. Per lungo tempo ci furono anche tante piccole fonti di elettricità a Pola, come per es. all'Hotel Riviera, nella Casa della Marina, nell'Ospedale della Marina, e negli acquedotti Tivoli, Carolina e Fojbon, ma anche sull'arcipelago di Brioni. La centrale elettrica è stata ricostruita tra il 1915 e il 1918 incorporando tre nuovi generatori diesel, il quarto è stato inserito nel 1921. Rimase in funzione fino al 1956. Il concessionario J. N. Scanari di Vienna costruì una centrale termica a carbone a Punta Colori presso Abbazia nel 1897, con due macchine a vapore da 120 cavalli vapore, collegate da una cinchia ai generatori da 125 kVA, 5 kV e 50 Hz. Allargata nel 1902 con l'aggiunta di ancora una macchina a vapore e un generatore da 290 kVA, e incorporando nel 1908  due motori a gas da 200 cavalli vapore e due generatori a corrente continua da 750 kV e 145 kW. È stata progettata anche una funicolare sul Monte Maggiore, ma la I guerra mondiale fermò un suo ulteriore sviluppo. Una nuova termocentrale elettrica con una turbina a vapore e un generatore di potenza 1,2 MVA è stata costruita nel 1926 nell'ambito della nuova fabbrica di cemento di Val Mazinghi (Koromačno) nel 1926. La centrale di Abbazia è passata nel 1927 ai motori diesel ricevendo tre generatori da 630 kVA, 5 kV e 50 Hz. Contemporaneamente divenne di proprietà del comune di Abbazia. Modificata ulteriormente nel 1939 a 42 Hz, potè quindi collegarsi all'impianto della centrale di Fiume. Rimase in funzione fino al 1956, quando venne chiusa per inaffidabilità. La nuova termo-centrale Vlaška, con due turbo generatori da 3,5 MV,  6,5 MV e 42 HZ è stata costruita nel 1936 ad Arsia. Danneggiata gravemente durante la guerra, la sua ricostruzione iniziò solo verso la metà del 1945 ed entrò di nuovo in funzione nell'aprile del 1946 con un generatore da 3,2 MW. Lavorò soprattutto per la miniera di carbone, ma fu utilizzata anche come fonte aggiuntiva per le necessità dell'elettroeconomia. La termocentrale Vlaška è stata potenziata nel 1950 con un nuovo generatore da 14,8 MW, rovinato da un fulmine l'anno dopo e sostituito con uno da 6,5 MW. L'impianto è stato ricostruito nel 1956 e la termocentrale Vlaška restò in funzione fino al 1976. La nuova termocentrale di Fianona da 125 MW, è entrata in funzione nel 1970. Il carburante che utilizza è il carbone dell'Arsia che contiene una grande quota di zolfo (cca. 9%). La decisione di costruire una nuova termocentrale Fianona II è stata presa nel 1986, a condizione che si integrino dei dispositivi per la desolfurizzazione. Messa in prova il 29 settembre 1999, fu aperta alla produzione commerciale il 21 maggio 2000.

BIBLIOGRAFIA: Elektroistra u povodu obljetnice elektrifikacije 1900–’45.,’50–1990, Pula 1990; 50 godina Elektroistre, Pula 2000; J. Moser, Pregled razvoja elektroprivredne djelatnosti u Hrvatskoj 1875–2000, Zagreb 2003.

D. Mišković

Slike


Komentari

    Trenutno nema objavljenih komentara.

Ostavi komentar

* Slanjem komentara prihvaćate Pravila obrade Vaših osobnih podataka (e-mail i IP adresa). cancel reply


Literatura

Elektroistra u povodu obljetnice elektrifikacije 1900–’45.,’50–1990, Pula 1990.; 50 godina Elektroistre, Pula 2000.; Josip Moser, Pregled razvoja elektroprivredne djelatnosti u Hrvatskoj 1875–2000, Zagreb 2003.

Slučajna natuknica

Dujc, Rudi